fbpx

copertina fiorelli OK DEF copia 001di Vittoria Fiorelli

  Prefazione Lucio d'Alessandro 

  Scritti di

  Giuliano Amato, Gianluca Bocchi, Massimo Abdallah Cozzolino, Diego Davide, Lucia Donsì, Amedeo Feniello, Vittoria Fiorelli, Luigi Manconi, Roberta Morosini, Gianmarco Pisa, Ciro Pizzo, Leopoldo Repola, Stefano Rodotà, Francesco Varanini.

Copertina di Marinka Mazzarella

 

Anteprima filetype pdf

Doi: 10.19245/25.05.bs.049

 Sezione ricerche

 

Margini e confini è un Centro interdisciplinare dell’Università Suor Orsola Benincasa, teso a favorire l’integrazione di gruppi di ricerca e il confronto tra saperi.

Margini e confini esprime la complessità degli intrecci della modernità. E di ogni “contemporaneità”.

Margini e confini è un diario di bordo: comunicazione, didattica e ricerca saldamente ancorato al metodo storico. Per attraversare la domanda sociale di passato, rispondendo alle sollecitazioni del presente. Margini e confini evoca quanto mutevole, e mai definito, sia lo spazio della identità. Delle identità.

Perché ogni prospettiva di esclusione è inattuale.

Perché ogni frontiera è luogo di passaggio e di contatto, è meticciato: “altro” e “oltre” la centralità dei (pur) necessari baricentri. Scientifici e non.

Se ne consiglia la lettura a quanti siano interessati ai plurali, al dispari, fonte di innovazione e di creatività. Ai nodi: da solvere e risolvere.

Se ne sconsiglia la lettura a chi è convinto di se stesso, non ha dubbi sulla Scienza e sulle gerarchie anagrafiche delle conoscenze. Con fastidio per l’osmosi. Che non ha, in italiano, un suo “contrario”: tra humanities e téchne [τέχνη].