fbpx

Copertina Lucio Sicca. Maestri e allievi

Scritti di Luigi GuatriGiovanni ZanettiAdriano GiannolaFranco AmatoriRenato MeleFrancesco Testa  Riccardo MercurioEnzo RullaniPaolo de VitaSalvatore VicariLuigi CantonePierpaolo TestaVincenzo BasileMarco FerrettiMaria Rosaria NapolitanoFrancesco IzzoEnrico BonettiAntonio CapaldoPaolo CalvosaDavide Bizjak

Anteprima filetype pdf

Doi: 10.19245/25.05.bs.055

 Sezione Ricerche

Lucio Sicca. Maestri e allievi si ispira a una immagine industriale: quella del telaio, composto da trama, ordito e subbio. Generando un tessuto scritto da accademici che hanno condiviso esperienze di confronto intellettuale, attenti a cogliere l’attualità e, al tempo stesso, la proiezione in avanti delle ricerche che hanno caratterizzato la raffinatissima intelligenza del Professore.

La trama di questo volume riannoda i fili dei principali interessi di Lucio Sicca: industria elettrica alimentare marketing e distribuzione. Ma anche strategia, Mezzogiorno, consulenza direzionale, didattica, formazione manageriale. Quindi,evoluzione degli statuti disciplinari entro cui muoversi service management e creazione di valore; storie d’impresa.

L’ordito su cui si tesse il filo del discorso proposto in quest’opera prende forma intorno a quella catena di affetti, che genera senso, attorno alla quale si sono ritrovati gli autori di questa esperienza editoriale. 

Il subbio, che nel telaio conduce i fili alla raccolta, è declinato in due sezioni. “Maestri”: studiosi per lo più della stessa generazione, che lo stesso Lucio Sicca non ha mai esitato a considerare tali; “Allievi” che hanno percorso tratti di strada accademica sotto la guida del loro Maestro.

Se ne consiglia la lettura a chi ritiene che ogni gesto di ricerca, come ogni prassi aziendale,  sia - al contempo - segno simbolo.

Se ne sconsiglia la lettura a chi crede che occorra guardare sempre e solo avanti. Senza sapere come, se, quando e perché voltarsi indietro. Per parlare di presente e futuro. Per imparare. Ed imparare ancora.

Accogliendo, così, la lezione di Gustav Mahler: Tradition ist nicht die Anbetung der Asche, sondern die Weitergabe des Feuers.